Naya Rivera shock: “Ho abortito durante gli anni di Glee”

Rivelazioni shock per Naya Rivera, famosa per il ruolo di Santana nella serie tv “Glee”. L’attrice 29enne nella sua autobiografia “Sorry Not Sorry” ha infatti confessato che proprio durante il periodo di maggior successo a livello lavorativo ha abortito, mentre negli anni dell’adolescenza ha dovuto combattere contro l’anoressia. “Ero molto spaventata, non ho avuto il coraggio di dirlo al padre” si legge nell’estratto pubblicato da People.

C_4_articolo_2034715__ImageGallery__imageGalleryItem_6_image

La Rivera scoprì di essere rimasta incinta del collega Ryan Dorsey alla fine del 2010, solo qualche settimana dopo aver interrotto la relazione per concentrarsi sulla sua carriera. Decise di non rivelare nulla a Dorsey (che ha poi sposato nel 2014 e con cui ha avuto un bambino nel 2015) e pose fine alla gravidanza durante le riprese di “Glee”: “Ero molto spaventata di dirlo a qualcuno. Non è un argomento di cui si parla, ma invece se ne dovrebbe discutere di più”.
Negli anni dell’adolescenza dovette invece lottare contro l’anoressia, che si insinuò quasi come un gioco. “Ero al secondo anno, all’inizio era una sorta di sfida. Evitavo il cibo a tutti i costi, se mia madre mi preparava il pranzo cercavo sempre una scusa per buttarlo” scrive nelle sue memorie “Ero molto giovane e credevo fosse la norma, non avevo modo di sapere che quello che stavo facendo era sbagliato. Mi fa tristezza sapere che ci sono ancora ragazze intrappolate in questa situazione a quindici anni di distanza”.

Arianna Becchetti: “Dopo Non è la Rai vendo miele e sapone”

Faceva parte del trio “Le tre colombelle” e a “Non è la Rai” Arianna Becchetti ha partecipato a tutte e quattro le edizioni del programma di Gianni Boncompagni, ora in replica su Mediaset Extra. Come racconta al settimanale “DiPiù”, la bionda oggi 44enne, lavora sette giorni su sette in un negozio: “Ora vendo miele, sapone e olio per il corpo, in tv ero felice anche perché guadagnavo benissimo, ma poi non ho ricevuto altre proposte…”.

C_2_fotogallery_3004364_3_image

“Nei camerini di Non è la Rai – racconta Arianna – mi guardavo e non mi vedevo bella come altre, non sapevo ballare, eppure ero davanti alle telecamere. Sapevo che il sogno sarebbe finito, ma intanto me la spassavo. Poi la trasmissione ha chiuso e sono tornata alla normalità. Ho provato un senso di vuoto, ma con il tempo me ne sono fatta una ragione, non potevo diventare una stella, non avevo né il talento né il fisico giusto…”.
Nel programma cult era una delle voce del trio ‘Le tre colombelle’ con Monia Arizzi e Laura Migliacci: “Ora che la trasmissione è in replica, la gente è tornata a chiedermi l’autografo. Non mi sembra vero tornare indietro, riassaporo la popolarità”. Oggi la Becchetti lavora in un centro commerciale a Roma: “Vendo miele, saponi, creme e olio per il corpo. In realtà faccio due lavori, dal lunedì al venerdì vendo computer e programmi informatici, la sera raggiungo il negozio di prodotti naturali. Ho pochissimo tempo libero….”.

Sente cantare un ragazzo al ristorante, Ruggeri gli fa aprire il suo concerto

Un’occasione in cui sperano molti giovani artisti, un desiderio che si è avvertato per un cantante pugliese. Sente un ragazzo suonare al ristorante, dove è a cena, e lo invita ad aprire il suo concerto in Puglia.

101545534-273f5f98-04f9-4d88-84b1-2a74400350b2

Protagonista dell’episodio il cantante Enrico Ruggeri, che è rimasto talmente colpito dal giovane musicista che ha ascoltato cantare ai tavoli del ristorante ‘Da Enzo’, da invitarlo a suonare su un vero palco, quello di Presicce, nel leccese, dove si esibirà questa sera. Il giovane cantante si chiama Pasquale Quaranta, in arte P40.
“Ero al ristorante prima del concerto e ho sentito un ragazzo che cantava con la chitarra girando tra i tavoli – ha spiegato Ruggeri all’Adnkronos – mi è sembrato molto bravo e ho deciso di dargli una chance: gli ho chiesto di aprire il concerto che stavo per andare a fare. La sua gioia mi ha commosso”.

Grande Fratello Vip pronto al debutto: “Problemi per Laura Freddi, arriva la star internazionale”

A settembre le porte della casa del Grande Fratello si apriranno anche per i vip nel nuovo reality Mediaset condotto da Ilary Blasi.
I nomi dei concorrenti più o meno sono stati fatti ma sembra che per la bella ex “Non è la Rai” e “Striscia la notizia” Laura Freddi l le cose non siano così semplici:

evidenzaIlary-780x450

“Tra i papabili concorrenti – fa sapere Alberto Dandolo per Dagospia – figura anche la showgirl Laura Freddi, ex di Bonolis, la cui ultima apparizione televisiva risale a un paio d’anni fa a “Tale e quale show”.
Sembra però che sul suo nome in Mediaset non siano tutti d’accordo e che per la bella Laura la strada potrebbe essere in salita. Inoltre si mormora che in questi giorni si stia trattando anche con importante personaggio internazionale. Di chi si tratta? Ah, saperlo…

Emanuele Maringola primo concorrente del trono gay di Uomini e Donne

L’indiscrezione circola insisntentemente dopo essere stata lanciata su Dagospia da Alberto Dandolo. Il primo concorrente a sedere sul trono gay di Uomini e Donne dovrebbe essere Emanuele Maringola.

13892296_1582648962035606_1423966573404440092_n_18153546

Il ragazzo compirà 25 anni a settembre, è di Napoli ma vive a Roma, dove studia Psicologia del Marketing e della Comunicazione. Emanuele nel 2012 ha vinto il concorso di bellezza Mr Gay Giovani e, scrive Dandolo, “non è nuovo ai giri gay romani e milanesi che contano”.

Melissa Satta e Kevin Boateng genitori: al mare Maddox ha paura dell’acqua

Dopo un periodo di ritorno al Milan per Kevin Boateng si sono aperte le porte della Liga, campionato spagnolo, con un contratto annuale con opzione per il secondo con il Las Palmas.

1913396_melissa_satta_kevin_boateng

In attesa di tornare sui campi da gioco il calciatore sta trascorrendo le vacanze a Porto Cervo, in compagnia di Melissa Satta e del loro primo figlio, Maddox. La mamma, come testimoniano le foto pubblicate da “Nuovo”, è in riva al mare col piccolo, che ha un po’ di paura ad entrare in acqua: in soccorso a dare coraggio arriva il papà, che aiuta il figlio ad “immergersi”.